Honda Civic 1.6 diesel i-DTEC

Upgraded diesel engine joins Honda Civic line-up

1. Introduzione: la nuova Civic diesel sfoggia le migliori prestazioni dinamiche ed è la più sofisticata di sempre

2. Design esterno sportivo, moderno e distintivo

3. Completamente riprogettata, la nuova piattaforma è stata sviluppata per ottenere un’esperienza di guida dinamica e coinvolgente

4. Il motore diesel 1.6 i-DTEC completamente rinnovato offre straordinari livelli di efficienza

5. Spazio interno ai vertici della categoria e maggiore versatilità

6. Honda CONNECT di nuova generazione offre soluzioni di connessione più intuitive

7. Il sistema Honda SENSING disponibile di serie sull’intera gamma rende la nuova Civic una delle auto più sicure della categoria

8. Honda of the UK Manufacturing (HUM): il centro di produzione della nuova Civic berlina e del motore 1.6 i-DTEC

9. Specifiche tecniche

  1. Introduzione: la nuova Civic diesel sfoggia le migliori prestazioni dinamiche ed è la più sofisticata di sempre

  • Design sportivo, sofisticato e distintivo
  • Progettata per offrire un’esperienza di guida dinamica e coinvolgente
  • Il motore diesel 1.6 i-DTEC completamente rinnovato offre straordinari livelli di efficienza
  • Spazio interno ai vertici della categoria e grande versatilità
  • La nuova generazione di Honda Connect offre un funzionamento più intuitivo
  • Il sistema Honda SENSING rende la nuova Civic una delle auto più sicure della categoria

La decima generazione di Honda Civic è disponibile in Europa nelle versioni berlina a cinque porte e quattro porte, ed è sportiva e sofisticata. Rappresenta per Honda un significativo passo in avanti nel segmento C, che beneficia del più imponente programma di sviluppo di un singolo modello mai realizzato dalla Casa nipponica.

Civic è un modello chiave per Honda in Europa ed è decisiva per le importanti vendite e per la tradizione produttiva del brand in questa regione. Per molti clienti europei, Civic si identifica con il marchio Honda; il team di sviluppo ha quindi puntato a un rinnovamento dinamico per offrire a quest’auto un livello esclusivo.

“La creazione della Civic di decima generazione rappresenta uno degli sviluppi di nuovi modelli più esaustivo e ambizioso mai intrapreso da Honda”, ha commentato Mitsuru Kariya, Chief Engineer e Global Project Leader. “Oltre all’ineguagliato impiego di risorse nel campo R&D, il processo ha comportato operazioni di vendita e di produzione su scala mondiale: dal Nord America e dal Giappone all’Europa, al Sud America e all’Asia. Questa vettura – la Civic più sportiva di sempre – segna nuovi riferimenti nella categoria delle compatte in termini di prestazioni dinamiche, efficienza dei consumi, spaziosità, sicurezza e qualità degli interni”.

Per raggiungere i vertici della categoria – pur soddisfacendo le esigenze in termini di prezzo, efficienza dei consumi e produzione – è stato necessario adottare un nuovo modo di pensare e nuovi approcci alla costruzione della carrozzeria, all’aerodinamica del veicolo e al design del telaio. Il team di sviluppo si è ispirato al motto del progetto chiave – “otokomae” – per ottenere la massima chiarezza sulle intenzioni. Otokamae incarna un senso di grazia ed eleganza, e anche di bellezza interiore.

Il team di sviluppo ha condotto numerosi ed esaustivi test in condizioni reali per definire: gestione degli obiettivi di guida, manovrabilità, sterzo e prestazioni NVH, qualità degli interni e rifiniture complessive.

Costruita su 40 anni di tradizione, la vettura rimane fedele all’originale Concept Civic di “auto per tutti, auto per il mondo”. È l’unione di design distintivo, linee sportive e versatilità – con una rinnovata attenzione per le dinamiche di guida.

Le linee scolpite affermano con decisione il carattere sportivo di Civic. Più larga, più lunga e più bassa di ogni suo predecessore, la nuova Civic presenta poche sporgenze e linee tese che sottolineano gli elevati livelli di efficienza aerodinamica. Un “volto” risoluto e aggressivo, passaruota pronunciati e bocchette anteriori e posteriori ben definite suggeriscono il carattere sportivo di Civic.

La nuova Civic è stata progettata ex-novo per soddisfare la promessa di proprietà dinamiche agili e premianti. La carrozzeria leggera e considerevolmente rigida – frutto di nuove tecniche di ingegneria e costruzione – si coniuga con il centro di gravità più basso e con un nuovo e sofisticato sistema di sospensioni per dar vita a un’esperienza di guida coinvolgente e divertente.

Questa nuova piattaforma, più ampia e più lunga, offre una spaziosità degli interni ai vertici della categoria. Gli interni completamente nuovi presentano un layout semplice e ordinato, nuove tecnologie, rifiniture eccezionali e componenti di alta qualità. La posizione di guida è una delle principali modifiche rispetto alla Civic di nona generazione: più bassa per offrire al conducente un’eccezionale sensazione di coinvolgimento con l’auto, potenziata da una visibilità anteriore di gran lunga migliore della nuova Civic. La nuova Civic fa perno sulla nota capacità del modello di coniugare una spaziosità senza rivali per passeggeri e bagagli con una fruibilità pratica e versatile. La seconda generazione del sistema Infotainment e di connettività Honda integra le app Apple CarPlay e Android Auto.

La nuova Civic debutta ora con il motore diesel 1.6 i-DTEC in aggiunta ai due nuovi motori benzina TURBO VTEC appositamente sviluppati per offrire un’esperienza di guida potente, coinvolgente ed efficiente.

Il sistema Honda SENSING di avanzate tecnologie di sicurezza e guida assistita disponibile sull’intera gamma garantisce all’auto i più elevati livelli di sicurezza della categoria.

La nuova Civic berlina a cinque porte è prodotta in Europa presso lo stabilimento della Casa con sede nel Regno Unito e sarà esportata in tutto il mondo. La produzione della nuova Civic sedan a quattro porte destinata ai mercati europei continuerà a essere in Turchia.

  1. Design esterno sportivo, moderno e distintivo
  • Una straordinaria interpretazione del design griffato Civic
  • Più bassa, più larga e più lunga rispetto al modello precedente presenta una linea più accattivante ed un assetto deciso e vigoroso
  • Aerodinamica ai vertici della categoria

Grazie al nuovo assetto deciso e all’aerodinamica avanzata, la nuova Civic inaugura una nuova era di design. I profili eleganti e slanciati della versione berlina e sedan danno forma a un nuovo design rinnovato e distintivo che imprime ad entrambe le vetture un carattere forte e sportivo. Le linee scolpite sono supportate dal pacchetto aerodinamico più completo del segmento C, compreso il sottoscocca integrale.

Questo look atletico trae origine da proporzioni basse e larghe che riflettono un’immagine della vettura di notevole impatto estetico. La nuova Civic berlina è 30 mm più larga, 136 mm più lunga e 20 mm più bassa del suo modello precedente; Civic sedan, invece, è 46 mm più larga, 74 mm più lunga e 20 mm più bassa. Le dimensioni generose esaltano il design distintivo e lo stile sportivo pur garantendo dinamiche avanzate e interni più spaziosi.

I nuovi pneumatici e cerchi di dimensioni maggiori evidenziano ulteriormente l’assetto sportivo, mentre il passo più lungo, le sporgenze frontali contenute e il profilo slanciato dell’abitacolo contribuiscono ad aumentare il look dinamico degli esterni.

“Ciò che abbiamo cercato di infondere in questa generazione completamente rinnovata di Civic è un carisma autentico” commenta Mitsuru Kariya, Chief Engineer e Global Project Leader. “Sebbene sia possibile raggiungere questo obiettivo spingendosi oltre lo stile, gli esterni dal look atletico devono suggerire la dinamica e le tecnologie di cui è dotata al suo interno”.

I dettagli del sofisticato design comprendono sporgenze anteriori contenute e grandi bocchette di ventilazione distintive per un assetto più risoluto. Il risultato è un’interpretazione contemporanea ben definita del “volto” della famiglia Honda, inclusi i gruppi ottici anteriori del marchio.

La linea superiore dei gruppi ottici anteriori si fonde con la linea superiore della griglia combaciando con l’estremità del cofano per creare una curva nitida e ininterrotta che attraversa l’auto per l’intera larghezza contribuendo a dar vita a un assetto sicuro. A seconda dell’allestimento, i sottili gruppi ottici anteriori sono proposti con luci a LED ad alta tecnologia o con proiettori alogeni. Tutti i modelli sono dotati di luci di posizione a LED disposte secondo un design a “J” lungo il bordo esterno del gruppo ottico.

Il profilo slanciato ed elegante del corpo vettura prosegue lungo la fiancata dove le linee intersecano le maniglie anteriori e posteriori prima di culminare nel caratteristico gruppo ottico posteriore a forma di “C” con luci a LED. Sulla versione 4 porte sedan, prende vita un’interpretazione del design Civic ancor più spettacolare, con l’estensione della linea superiore del gruppo ottico fino allo spoiler del vano portabagagli.

Una seconda linea distintiva laterale si estende dalla base della portiera, nel punto più vicino alla ruota anteriore, fino al passaruota posteriore, creando un effetto di movimento che esalta il potenziale dinamico dell’auto.

La linea del tetto, caratterizzata dalla presenza di un’antenna a pinna di squalo, si allunga verso i montanti posteriori estendendo la curvatura del tetto all’indietro. Sulla berlina, le sporgenze del tetto si ergono dalla punta dei montanti posteriori protraendosi verso gli angoli superiori del lunotto posteriore per poi fondersi con lo spoiler “galleggiante”. Un secondo spoiler del portellone, più basso, integra la terza luce centrale dei freni. Sulla sedan, un’ulteriore elegante linea si estende dal bordo posteriore del finestrino triangolare in corrispondenza del montante posteriore per risalire verso il tetto. La linea del vano portabagagli è impreziosita da uno spoiler discreto per migliorare l’aerodinamica.

Le pieghe decise del paraurti posteriore e le bocchette di ventilazione scolpite sublimano il sensazionale look sportivo dell’auto. Il risultato complessivo è una dinamica elegante e sofisticata con un design degli esterni originale e moderno.

La nuova Civic è disponibile in sette diverse vernici: solid Rallye Red, metallic Lunar Silver, Polished Metal e Brilliant Sporty Blue, e pearlescent White Orchid, Crystal Black e Sonic Grey.

Aerodinamica ai vertici della categoria

Il team di sviluppo di Civic ha cercato di dar vita alla carrozzeria più efficiente della categoria in termini di aerodinamica, trovando un equilibrio tra una bassa resistenza aerodinamica e la stabilità ad alte velocità. Questo obiettivo è stato raggiunto attraverso un’attenta gestione del flusso di aria al di sopra e al di sotto dell’automobile per minimizzare il sollevamento.

Sulla nuova Civic berlina, la CdA – combinazione di coefficiente di resistenza (Cd) e area frontale (A) – è migliorata del 3% rispetto al modello precedente raggiungendo livelli ai vertici della categoria (sulla base dei dati ottenuti nei test interni di Honda).

Design avanzato per il montante anteriore mentre i paraurti anteriore e posteriore minimizzano il disturbo prodotto dall’attraversamento dell’aria; la griglia anteriore è disegnata in modo da ridurre le perdite dell’aria di raffreddamento del motore. Le coperture sotto il motore e il pavimento evidenziano un vano inferiore praticamente piatto mentre le alette laterali posizionate prima dei singoli passaruota contribuiscono a deflettere il flusso di aria intorno alle ruote. Le misure contribuiscono a migliorare l’efficienza del flusso di aria e a ridurre la resistenza aerodinamica di entrambe le carrozzerie, mente il nuovo design dei cerchi in lega si traduce in un’ulteriore riduzione del 4% rispetto alla Civic di generazione precedente.

Anche la lieve sporgenza anteriore contribuisce a migliorare l’efficienza aerodinamica mentre i silenziatori dello scarico in acciaio stampato hanno una forma aerodinamica che elimina la necessità di una copertura inferiore aggiuntiva al posteriore.

Il parabrezza montato a filo, i finestrini laterali e la distanza tra i pannelli minimizzata migliorano ulteriormente le prestazioni aerodinamiche.

Su Civic berlina, lo spoiler inferiore del portellone riveste un importante ruolo nella gestione del flusso di aria al posteriore. È appositamente progettato – di larghezza e altezza precise – per creare un flusso d’aria pulito riducendo così la turbolenza sul retro dell’auto e aumentando l’efficienza aerodinamica di Civic.

3. Completamente riprogettata, la nuova piattaforma è stata sviluppata per ottenere un’esperienza di guida dinamica e coinvolgente

  • La nuova Civic è il risultato del più imponente programma di sviluppo per un singolo modello mai attuato nella storia di Honda.
  • L’esperienza di guida di Civic è la più coinvolgente e divertente di sempre
  • Posizione di guida più bassa e sportiva
  • Le nuove sospensioni offrono una manovrabilità ed un comfort di guida eccezionale
  • L’avanzata gestione NVH offre finiture degli interni ai vertici della categoria

Consapevole delle aspettative in linea con gli standard europei in termini di qualità, rifiniture e prestazioni dinamiche da parte dei clienti in target della nuova Civic sui mercati mondiali, il team di sviluppo Civic ha attuato il più imponente programma di sviluppo per un singolo modello mai realizzato dalla Casa dell’ala dorata.

L’obiettivo è stato di realizzare una versione di Civic rinnovata e dinamica capace di renderla competitiva con i migliori modelli del segmento. Sin dalle primissime fasi dello sviluppo della piattaforma, il team di progettazione ha identificato le migliori auto compatte al mondo, inclusi modelli delle Case europee più importanti. Questo processo di valutazione è servito a definire i nuovi obiettivi Civic in termini di guida, manovrabilità, sterzo e NVH (Noise, Vibration and Harshness), oltre alla qualità degli interni e alle finiture complessive.

“Sin dalle primissime fasi, abbiamo definito il nostro principale obiettivo per la nuova Civic: il raggiungimento di prestazioni piene di temperamento”, ha affermato Mitsuru Kariya, Chief Engineer e Global Project Leader. “Abbiamo stabilito e raggiunto gli obiettivi in termini di prestazioni dinamiche attraverso un esauriente ed estenuante regime di collaudo e sviluppo. Il risultato è una piattaforma capace di offrire una stabilità di guida e un grado di finitura superiori, come pure una posizione di guida ribassata e rassicurante.

Nonostante l’ambizioso programma di progettazione, la nuova Civic soddisfa i requisiti di “auto per tutti, auto per il mondo” mantenendo la propria posizione di auto compatta accessibile in termini di costo ed efficienza dei consumi. Per questi motivi, il processo di sviluppo ha richiesto un nuovo modo di pensare e nuovi approcci alla costruzione della carrozzeria, dell’aerodinamica, del propulsore e del design del telaio.

Il programma globale – di una portata senza precedenti per Honda – comprendeva le varianti a cinque porte, a quattro porte, coupé e Type R come parte del singolo progetto di sviluppo destinato a superare gli standard europei in termini di qualità e prestazioni.

Il progetto di guida della nuova Civic diesel è stato sviluppato attraverso un’esaustiva serie di test su strada condotti in Germania e nel Regno Unito.

Nuova piattaforma monoscocca avanzata

Il design della nuova piattaforma, la selezione dei componenti, il processo di progettazione e le innovative tecniche di produzione hanno rivestito un ruolo chiave nella creazione di una struttura più leggera e significativamente più rigida. Risulta più leggera di 16 kg rispetto alla Civic di precedente generazione pur vantando una rigidità torsionale del 52% superiore. I miglioramenti in termini di rigidità e design della carrozzeria monoscocca hanno significativamente contribuito a elevare le caratteristiche NVH (rumore, vibrazione e durezza).

Il design della piattaforma prevede l’importante introduzione di “anelli” alle paratie anteriori e posteriori che circondano interamente l’abitacolo. L’ulteriore rigidità della piattaforma è offerta da una struttura del pavimento anteriore a ridotta sensibilità, comprensiva di traverse davanti al vano motore e tra le basi dei montanti mediani e anteriori.

I componenti leggeri e ad alta resistenza impiegati per realizzare la struttura migliorano la rigidità della carrozzeria e la sicurezza in caso di collisione. L’acciaio impresso a caldo è presente in percentuale maggiore rispetto ai precedenti modelli Civic (dal 6 al 12% sulla versione berlina e fino al 14% sulla sedan).

L’uso di acciaio ad altissima resistenza, oltre ad aumentare la resistenza, riduce il peso complessivo dell’intero corpo vettura. Per esempio, una delle zone più significative in termini di resistenza complessiva è il montante mediano con la soglia inferiore.

Ulteriori innovazioni sono state adottate nel processo di assemblaggio del corpo vettura, che prevede l’utilizzo di una avanzata tecnica di giunzione ad alta efficienza. In primo luogo, viene completamente assemblata la struttura interna, a cui segue quella esterna e infine i giunti. Si tratta di una tecnica che sfida il tradizionale metodo di assemblaggio del corpo vettura, il quale dà invece priorità all’assemblaggio della struttura esterna per poi proseguire con quella interna e con i giunti. Questa nuova tecnologia di produzione contribuisce ampiamente alla rigidità complessiva del corpo vettura.

La saldatura a passo corto posiziona i giunti a 20 mm di distanza nei punti critici del corpo vettura a differenza della tradizionale spaziatura compresa tra 40 e 45 mm. Ciò contribuisce ulteriormente ad aumentare la rigidità e la longevità.

Queste innovazioni in materia di design, progettazione e produzione portano a un aumento della rigidità di curvatura complessiva (fino al 65% per la versione berlina e al 19% per la sedan) rispetto alla Civic di precedente generazione nonché a un aumento della rigidità torsionale (fino al 41% per la berlina e al 23% per la sedan). A sua volta, ciò offre maggiori possibilità di sintonizzare le sospensioni per prestazioni di guida ed una manovrabilità di livello superiore.

La Civic più agile e dinamica di sempre

L’avanzata piattaforma offre una base ottimizzata per ottenere le dinamiche di telaio più sofisticate mai registrate nella storia del modello Civic. Il team di design si è preposto di ottenere la manovrabilità ed il comfort di guida migliori della categoria.

Le nuove sospensioni, il centro di gravità più basso e la rigidità potenziata del corpo vettura contribuiscono a offrire a questa Civic di ultimissima generazione la guida più coinvolgente e divertente di sempre. Il comfort di guida è l’esemplare risultato di uno sviluppo esaustivo e un concentrato di tecniche e tecnologie mirate a massimizzare l’efficienza.

Il serbatoio della Civic è stato ricollocato e il pavimento della vettura è più basso rispetto a quello del modello precedente. Sulla berlina, questa modifica, unita alle revisioni del telaio e delle sospensioni, si traduce in un centro di gravità di 10 mm più basso rispetto al modello precedente. Anche la posizione di guida è più vicina al manto stradale su entrambi i modelli, abbassando il punto fianchi (di 35 mm sulla berlina e di 20 mm sulla sedan) per offrire una sensazione più sportiva.

All’anteriore, la sospensione MacPherson frontale con braccio ribassato offre una maggiore rigidità laterale per un’ottima manovrabilità oltre a una bassa rigidità longitudinale per una conformità di guida ottimizzata. Il servosterzo elettrico a doppio pignone dal rapporto variabile è stato appositamente tarato per i mercati europei. Il sistema a doppio pignone è stato lanciato in anteprima sulla berlina Civic Type R del 2015; tecnologie simili vengono tradizionalmente introdotte dai produttori di automobili soltanto sui modelli Premium e Performance.

Il sistema di servosterzo elettronico (EPS) ha riscosso un successo eccezionale grazie all’attenzione riservata dal team di sviluppo a reattività istantanea, tracciabilità precisa, fluidità sofisticata e senso di prevedibilità certa.

Il trasferimento delle vibrazioni al volante è stato minimizzato incrementando il diametro della colonna di sterzo e posizionando il leggero motore di comando sulla cremagliera a doppio pignone, anziché come avviene di consueto nella colonna dello sterzo. La sensibilità dello sterzo ha rivestito un ruolo di importanza cruciale tra gli obiettivi in termini di prestazioni dinamiche della piattaforma; per questo motivo, lo sviluppo dell’EPS è stato preso in considerazione sin dalle primissime fasi del programma di sviluppo.

Al posteriore, la nuova configurazione multi-link della sospensione e il nuovo sottotelaio rigido offrono una stabilità elevata per un comfort di guida superiore e una guida sicura ad alta velocità, come pure una manovrabilità più lineare e l’adattamento EPS.

Grande attenzione è stata prestata alla specifica posizione dei giunti al fine di garantire la rigidità ottimale necessaria a migliorare le prestazioni delle sospensioni. In anteprima su un modello Honda, le boccole idrauliche anteriori e posteriori offrono un isolamento superiore alla guida oltre al controllo della vibrazione del telaio. Inoltre, i nuovi sottotelai anteriori e posteriori sono specificamente disposti in modo da ricevere più direttamente le forze di sterzata trasmesse attraverso la sospensione.

Sistema di sospensioni adattative (disponibile soltanto su Civic berlina)

Gli allestimenti superiori di Civic berlina sono provvisti di un avanzato sistema di sospensioni adattative a controllo elettronico con quattro punti di ancoraggio, introdotto in anteprima mondiale con Civic Tourer 2014.

Il sistema permette al conducente di selezionare la forza di smorzamento in due modalità in base alle condizioni di guida. Ciò permette all’auto di mantenere il comfort nei viaggi a lunga percorrenza pur offrendo la rigidità e l’agilità necessarie nelle manovre più complesse. Il sistema è dotato di due impostazioni – normale e dinamica – sviluppate per migliorare la stabilità e il comfort in presenza di carichi e condizioni di guida variabili. Un’unità di controllo elettronico calcola il movimento della carrozzeria utilizzando i dati acquisiti dai sensori a tre assi integrati. Dopodiché controlla la valvola solenoide presente in ogni sospensione che regola il flusso dell’olio, il quale, a sua volta, varia la forza esercitata.

AHA (Agile Handling Assist)

Il sistema di stabilità elettronica di AHA (Agile Handling Assist) di Honda è stato appositamente regolato per il mercato europeo affinché ne rifletta le tipiche condizioni del manto stradale e gli stili di guida. Offre un’assistenza discreta per una maggiore sicurezza e un comportamento del veicolo più fluido e prevedibile a basse e alte velocità, impartendo al volante comandi delicati o rapidi.

Finiture ai vertici della categoria

Gli interni della nuova Civic garantiscono la massima silenziosità grazie all’ottimo sistema di gestione di rumore, vibrazione e durezza (NVH). L’esemplare raffinatezza è il frutto della minimizzazione delle fonti di rumore e vibrazione nonché del relativo trasferimento attraverso la struttura della carrozzeria e di efficaci sistemi di isolamento e tenuta al suono.

La minimizzazione alla fonte del rumore prodotto dal motore è il risultato di una serie di strategie differenti. Le nervature del blocco cilindri, per esempio, riducono la radiazione di suono e vibrazioni dal cilindro; al tempo stesso, un blocco più rigido genera meno rumore e vibrazione. La rigidità dei montaggi del motore è stata ottimizzata.

Il trasferimento dei disturbi attraverso la struttura della carrozzeria è ridotto dal corpo vettura intrinsecamente più rigido, che presenta una sensibilità alla vibrazione più bassa; mentre l’individuazione dei percorsi di trasferimento del rumore ha aiutato gli ingegneri a ottimizzare le strutture nelle aree interessate per minimizzare il trasferimento di rumore, vibrazioni e durezza.

Al fine di gestire il rumore emesso esternamente all’auto, sono state adottate misure di sigillatura e aerodinamicità.

Sulla nuova Civic, i pannelli più grandi del corpo vettura sono modellati e scolpiti con l’aiuto di software CAE (Computer-Aided Engineering) allo scopo di ridurre l’effetto “booming”, mentre la combinazione di materiali tra montanti anteriori e mediani e le soglie dei pavimenti riducono la vibrazione al minimo.

Il parabrezza acustico unisce uno strato esterno di 2,1 mm di vetro di sicurezza, uno strato mediano di 0,7 mm di polivinilbutirrale (PVB) dalle proprietà di attenuazione del rumore nonché uno strato interno di 1,8 mm di vetro di sicurezza per uno spessore totale di 4,6 mm capace di offrire prestazioni ai vertici della categoria in termini di attenuazione del rumore prodotto dal vento. Le porte di Civic, inoltre, sono dotate di sigilli a triplo strato al fine di ridurre gli ingressi di vento e altri rumori esterni.

Per minimizzare l’intrusione del rumore proveniente dalla strada, il vano motore e le coperture inferiori del motore, come pure i passaruota posteriori, sono dotati di materiali di isolamento acustico. La paratia del vano motore, i pannelli interni ed esterni del cruscotto e la moquette interna all’abitacolo integrano ulteriori elementi di insonorizzazione.

Il più elevato livello di raffinatezza offre interni più silenziosi e rilassanti con meno distrazioni per il conducente, che può lasciarsi coinvolgere indisturbato dalla straordinaria esperienza al volante.

4. Il motore diesel 1.6 i-DTEC completamente rinnovato offre straordinari livelli di efficienza

  • Grande elasticità, basse emissioni di CO2 e consumo di carburante altamente efficiente
  • Tecnologie di riduzione degli attriti migliorano il livello di sofisticazione contribuendo ad abbassare le emissioni di NOx
  • Nuovi pistoni in acciaio fucinato riducono la perdita di raffreddamento nel blocco motore
  • Versione rinnovata del motore assemblata presso lo stabilimento Honda of the UK Manufacturing di Swindon

Honda ha completamente rinnovato il motore diesel 1.6 i-DTEC da 120 CV della nuova gamma Honda Civic per offrire una straordinaria combinazione di prestazioni ed efficienza. Lo sviluppo di questo miglioramento si prefiggeva di offrire al conducente una risposta elastica ed una sensazione di agilità, oltre a un maggior grado di sofisticazione avvalendosi di tecnologie di precisione e minori emissioni di NOx.

Il motore diesel i-DTEC da 1.597 cc a quattro cilindri offre una potenza massima di 120 CV (88 kW) a 4.000 giri/min ed una coppia massima di 300 Nm a 2.000 giri/min spingendo Civic da 0 a 100 km/h in 9.8 secondi. Le emissioni di CO2 sono (secondo le nuove condizioni dei test NEDC*) di soli 91 g/km (Civic Sedan) e 93 g/km (Civic berlina), nelle versioni con cambio manuale a sei velocità. I valori relativi ai consumi di carburante nel ciclo combinato secondo le nuove condizioni dei test* corrispondono a 3,4 l/100 km (Sedan) e 3,5 l/100 km (Berlina).

Tra le migliorie apportate al motore diesel da 1.6 litri, vi sono: la riduzione dell’attrito dei cilindri, una conversione dei NOx più efficiente e ulteriori sviluppi alla guidabilità dell’auto. Gli ingegneri Honda hanno impiegato i nuovi processi produttivi e introdotto componenti differenti, anche di nuova generazione, per dar vita a un motore completamente rinnovato.

Struttura in alluminio leggero

Il motore i-DTEC da 1.6 litri di Honda è dotato di testata del cilindro in alluminio leggero collegata a un blocco motore di tipo open-deck in alluminio pressofuso ad alta pressione per minimizzarne il peso.

La rinnovata unità i-DTEC vanta un’estetica migliore con l’aggiunta di nervature colate alla superficie del blocco del cilindro. Le nervature permettono di aumentare la rigidità strutturale e, quindi, di migliorare la gestione di rumore, vibrazioni e durezza.

La leggera testata del cilindro DOHC (Dual-OverHead Camshaft) è realizzata con una lega di alluminio pressofusa. In questa unità ingegnerizzata ex-novo, la testa richiede minori rinforzi grazie al miglior sistema di raffreddamento del blocco; di conseguenza, lo spessore – e pertanto il peso – della struttura di alluminio sono stati ridotti. Il nuovo componente è più leggero di 280 g (ossia, del 2%) rispetto al motore i-DTEC da 1.6 di precedente generazione.

Pistoni e bielle di collegamento

Il modello 1.6 i-DTEC precedente presentava pistoni in alluminio. Nel rinnovato motore i-DTEC, i pistoni sono prodotti in acciaio. L’uso di acciaio fucinato riduce la perdita di raffreddamento permettendo un più rapido trasferimento del calore al blocco motore. Questa modifica offre una riduzione dello spessore e del peso della testata del cilindro senza scendere a compromessi in termini di durata. Allo scopo di minimizzare il peso, è stato inoltre adottato un albero a gomiti leggero ad alta resistenza.

Tecnologia di riduzione degli attriti

Un obiettivo fondamentale degli ingegneri che si sono occupati del precedente modello 1.6 i-DTEC era di ridurre la frizione meccanica del motore diesel a livelli generalmente associati alle versioni benzina. Con questa nuova unità 1.6 i-DTEC, lo sviluppo ha fatto un passo avanti grazie alle tecnologie di riduzione degli attriti.

Il nuovo motore 1.6 i-DTEC vanta una smerigliatura in grado di ridurre ulteriormente il livello di frizione tra pistoni e cilindri creando una superficie super levigata. Si tratta di un tipo di lavorazione che prevede due fasi di smerigliatura anziché una, come avviene tradizionalmente. Questo migliora inoltre le proprietà di resistenza all’usura del motore nel lungo periodo.

La minore frizione genera minore calore, il che contribuisce ulteriormente ad abbassare la pressione di combustione massima (Pmax) nei cilindri: da 15,8 MPa del precedente 1.6 i-DTEC a 14,6 MPa del modello rinnovato. Riducendo temperatura e pressione in fase di combustione, Honda è riuscita a migliorare il consumo di carburante del motore 1.6 i-DTEC introducendo al tempo stesso tecnologie aggiuntive al fine di ridurre i livelli di NOx prodotti, che tenderebbero ad aumentare i consumi.

La maggiore fluidità dei meccanismi aiuta a migliorare i livelli di efficienza; migliora inoltre la risposta del motore, rendendo la guida della vettura più fluida.

Turbocompressore efficiente di nuova generazione

Il rinnovato motore 1.6 i-DTEC si avvale di un turbocompressore con un nuovo design, che vanta una tecnologia di nuova generazione rispetto al modello precedente. Dotato di design a ugello variabile ad alta efficienza, offre una velocità di rotazione controllata con precisione dall’elettronica dell’auto minimizzando il ritardo del turbo e dando vita a un’ottima combinazione fra trazione di livello medio-basso e prestazioni ad alte velocità. La perdita di energia dal sistema è più bassa rispetto al modello precedente, grazie al nuovo design del compressore.

Sistema efficiente di iniezione del carburante e flusso d’aria del motore

Il motore da 1.6 litri si avvale di un sistema solenoide di iniezione del carburante in grado di operare a una pressione di 1800 bar. A una maggiore pressione del combustibile corrisponde una maggiore rapidità dell’iniezione, caratterizzata da un’atomizzazione più sottile dello spruzzo di carburante che si miscela con l’aria nella camera. Questo si traduce in una combustione più pulita ed efficiente che contribuisce a raggiunge emissioni e un consumo di carburante minori.

I cilindri dell’i-DTEC hanno un’efficienza volumetrica elevata caratterizzata da una potente valvola di aspirazione e una valvola della testata del cilindro “swirl” in grado di controllare con precisione il processo di combustione al fine di ridurre i punti di calore che generano emissioni indesiderate. Il flusso di aria del motore viene gestito usando un sistema EGR (Exhaust Gas Recirculation), il quale opera a pressioni alte e basse per ridurre le emissioni di NOx.

Honda ha introdotto una serie di adeguamenti agli iniettori al fine di ridurre le emissioni. L’aggiunta dell’iniezione a basse velocità aumenta la temperatura di scarico anticipando l’attivazione del convertitore catalitico, e un aumento nella frequenza di iniezione del pilota contribuisce altresì a ridurre i livelli di NOX. A velocità più elevate, quando può subentrare la rigenerazione del filtro per particolato, sono state introdotte più iniezioni al fine di ridurre la diluizione dell’olio e di mantenere efficienti le prestazioni del motore. Ciò contribuisce ulteriormente a ridurre la pressione della combustione che a sua volta concorre alla minore produzione di NOx.

Tecnologia a basse emissioni

Il nuovo motore Honda i-DTEC 1.6 è uno dei primi motori a essere ufficialmente testato secondo la procedura Emissioni Reali di Guida (RDE) per convalidare i livelli di NOx e di emissione del particolato. Il propulsore diesel è provvisto di un nuovo sistema convertitore per collettore di NOx (NSC) con una maggiore densità della cella di lavorazione, che accelera la conversione riducendo ulteriormente le emissioni. Un filtro per particolato con un sottile rivestimento in argento migliora ulteriormente l’efficienza della combustione ed aumenta la velocità di combustione della fuliggine sotto rigenerazione prolungando il ciclo di vita dello scarico, a causa della ridotta produzione di calore nel filtro particolato.

I test per le emissioni reali di guida (RDE) misurano gli inquinanti, come i NOx, emesso dalle vetture su strada. I test RDE effettuati di concerto con i cicli di test di laboratorio (NEDC e WLTP, per esempio) garantiscono le basse emissioni dei veicoli in condizioni di guida su strada in tutta Europa.

Spegnimento al minimo-avvio

Civic 1.6 i-DTEC è dotata di serie del sistema di spegnimento al minimo. Questo sistema riduce i consumi di carburante complessivi contribuendo a registrare emissioni di CO2 di soli 91 g/km (Civic Sedan) e 93 g/km (Civic berlina), nelle versioni equipaggiate con cambio manuale a sei velocità (alle nuovi condizioni dei test NEDC)*.

Nuovo cambio manuale a sei velocità

Il migliorato anello del sincronizzatore nell’ingranaggio mesh della trasmissione manuale a sei velocità migliora la fluidità e la precisione del cambio. La frizione del cambio marcia è ridotta del 40% rispetto alla precedente generazione di Civic ed è ora tra le migliori della categoria.

Il meccanismo di retromarcia elicoidale sempre in presa riduce significativamente il rumore e il volano a doppia massa contribuisce a migliorare la gestione a livello di rumore, vibrazioni e durezza.

Un cambio automatico a nove rapporti andrà ad aggiungersi alle opzioni del propulsore Civic a partire da metà 2018: si tratterà della primissima applicazione su una vettura a trazione anteriore.

* Dati interni Honda sul ciclo NEDC conformemente al Regolamento (EC) n° 692/2008 con le condizioni di test più esigenti previste dal Regolamento (EU) 2017/1153.

5. Spazio interno ai vertici della categoria e maggiore versatilità

  • La nuova Civic è più spaziosa rispetto al modello precedente
  • Più spazio per passeggeri e bagagli
  • Abitacolo di qualità superiore, nuovo layout LCD per il quadro strumenti ed una versatile “console tecnologica” a due livelli
  • La berlina propone nel vano portabagagli un innovativo telo copribagagli scorrevole

La nuova Civic è stata progettata per preservare la reputazione di versatilità e funzionalità ai vertici della categoria ed un’ineguagliata spaziosità per passeggeri e bagagli. I componenti di alta qualità, il concept di design semplice e sofisticato e il nuovo display digitale del quadro strumenti offrono un ambiente interno rinnovato e di qualità superiore.

“Il carismatico design degli esterni caratterizza anche gli interni”, spiega Mitsuru Kariya, Chief Engineer e Global Project Leader. “È un abitacolo moderno in cui le avanzate tecnologie e i materiali di alta qualità interagiscono per offrire una spaziosità e comfort di livello superiore. Il dominante senso di benessere percepito è frutto dell’eccezionale visibilità e dell’inconfondibile sensazione di sicurezza. Questo è al centro del nostro obiettivo nel ridefinire l’auto compatta secondo lo stile Honda”.

Abitacolo più spazioso

In parte grazie alla piattaforma più lunga e più ampia e all’asse più lungo, gli occupanti dei sedili anteriori e posteriori beneficiano di maggiore visibilità e spaziosità, oltre a interni e finiture di qualità premium.

La posizione di guida è stata abbassata di 35 mm rispetto a quella della precedente generazione di Civic per creare una maggiore sensazione di avvolgimento e sicurezza per il conducente e il passeggero al lato guida. I montanti anteriori più sottili del 15% riducono l’ostruzione della visuale anteriore offrendo una visibilità ai vertici della categoria di 84,3 gradi. Ciò consente inoltre di aumentare la sensazione di spaziosità dell’abitacolo.

I sedili frontali ergonomici ottimizzati sono progettati per offrire elevati livelli di comfort. I sedili frontali sono provvisti di un intervallo di scorrimento orizzontale e verticale di 10 mm più ampio rispetto al precedente modello Civic. Entrambi i sedili anteriori dell’allestimento top di gamma scorrono su un binario a 14 innesti per garantire una posizione di seduta ottimale, oltre a un supporto lombare regolabile elettricamente.

Lo spazio per le spalle frontalmente è stato incrementato di 10 mm e i sedili anteriori sono stati ulteriormente distanziati. Lo spazio per le spalle al posteriore arriva fino a 20 mm; i passeggeri sul sedile posteriore godranno inoltre di maggiore spazio per rilassarsi (berlina: 95 mm di spazio per le gambe, 45 mm per le ginocchia; sedan: 45 mm di spazio per le gambe, 55 mm alle ginocchia).

Nella Civic sedan, il comfort per gli occupanti dei sedili posteriori è migliorato grazie ai cuscini regolabili e alla maggiore facilità di entrata e uscita dal veicolo. Nella Civic berlina, la sensazione di spaziosità e di luminosità viene inoltre garantita dall’ampio tettuccio panoramico scorrevole e ribaltabile (disponibile sugli allestimenti di livello superiore).

Capacità di carico e versatilità ai vertici della categoria

La capacità di carico di Civic berlina rimane ai vertici della categoria in termini di volume (478 litri) e di facilità di accesso e versatilità. I sedili posteriori offrono una funzione pieghevole frazionabile nel rapporto 60:40, la minigonna ad altezza ridotta (679 mm) e l’ampia apertura del vano portabagagli (1.120 mm) si coniugano con il pavimento piatto per consentire il carico di oggetti di peso e dimensioni importanti. Uno scomparto nascosto sotto il pavimento offre un’area di carico sicura.

Nella versione berlina, un innovativo telo copribagagli a scorrimento migliora la versatilità e la facilità d’uso. Il telo retrattile può essere estratto da una “cassetta” montata in posizione laterale in modo facile e veloce; quando si caricano oggetti alti, il telo può essere semplicemente sganciato per farlo ritrarre all’interno della cassetta. Ciò elimina la necessità di rimuovere e di trovare un posto – dentro o fuori dall’auto – a un rigido ripiano portapacchi quando si trasportano oggetti più larghi. Se si desidera, la cassetta del telo può essere facilmente trasferita da un lato all’altro del vano portabagagli oppure può essere rimossa completamente.

Civic sedan offre una versatilità altrettanto sbalorditiva, con un vano di carico da 519 litri (del 20,8% più ampio rispetto al modello precedente), e una sezione passante nei sedili pieghevoli e frazionabili nel rapporto 60:40 del 20,6% più ampia, il che permette di caricare oggetti di peso e grandi dimensioni molto più facilmente. Il vano portabagagli di Civic a quattro porte è in grado di contenere quattro valige morbide oppure quattro sacche da golf: in entrambi i casi, una in più rispetto al modello precedente.

Design degli interni di qualità superiore

I nuovi interni sono stati progettati per dar vita all’abitacolo più comodo e sofisticato della categoria “compatte” e offrono alla nuova Civic un design moderno, elegante e semplice a complemento degli esterni scolpiti. Il tutto viene raggiunto grazie a linee orizzontali che accentuano la sensazione di ampiezza e lunghezza, e quindi spaziosità.

Un ambiente sofisticato è evidenziato da finiture realizzate con materiali di alta qualità, tra cui un pannello strumenti monoblocco tipo “soft-touch” con cuciture stampate e tessuti dei sedili di livello superiore. I rivestimenti in pelle sono di serie sui modelli top di gamma di Civic berlina.

Console centrale “tecnologica”

La console centrale vanta una finitura color nero lucido ed è stata progettata per offrire un vero “technology centre”.

La parte inferiore di fronte alla leva del cambio è configurata come un ripiano portaoggetti a due livelli, appositamente progettato per gestire i dispositivi elettronici personali. Il ripiano frontale offre un immediato accesso fisico e visivo ai dispositivi ed è provvisto di base per la ricarica wireless degli smartphone (in alcuni allestimenti).

Il secondo ripiano dietro la console centrale offre un vano portaoggetti maggiore oltre all’accesso alle porte HDMI e USB, così come alle prese a 12V. Il foro che attraversa la console centrale consente di passare i cavi collegati dal secondo livello al livello frontale, favorendo la connettività e l’ordine dei cavi per la ricarica. L’illuminazione a LED favorisce la visibilità notturna del ripiano a due livelli.

Sopra il ripiano portaoggetti, spicca un pannello in argento provvisto di comandi della ventilazione semplici e ordinati, mentre le luci LED creano un’atmosfera di prima classe.

Nella parte superiore della console centrale si trova il display touchscreen a colori da sette pollici Honda CONNECT (per ulteriori informazioni, consultare la sezione successiva). Oltre a essere un dispositivo “touch” con funzioni di Infotainment e di controllo del climatizzatore, sugli allestimenti top di gamma, il display è collegato a una telecamera per la retromarcia.

Di fronte al conducente, il layout completamente nuovo del quadro strumenti offre massima chiarezza e un utilizzo altamente intuitivo. Il nuovo display TFT-LCD a colori da sette pollici dell’Interfaccia di Informazione del Conducente (DII, Driver Information Interface) occupa la sezione centrale allargata del nuovo pannello strumenti riconfigurato. Include un grande tachimetro e un contachilometri digitale. Il display DII è inoltre dotato di un’ampia area in cui il conducente può far scorrere le numerose schermate Infotainment, tra cui istruzioni di navigazione, SMS ed e-mail (completi di attivazione vocale della risposta), informazioni sulle tracce audio, contatti smartphone, informazioni di viaggio e informazioni utili sullo stato di manutenzione del veicolo.

Lo schermo principale è affiancato dagli indicatori del liquido di raffreddamento e del carburante, sempre su display TFT-LCD. I display offrono un contrasto elevato, facilità di lettura ed una grafica contemporanea. Quando il conducente entra nell’abitacolo, la strumentazione si illumina gradualmente per offrire un’accoglienza calorosa e sofisticata.

Le informazioni possono essere consultate e selezionate sul display della DII attraverso i comandi posti sulla parte sinistra del volante. Ciò permette al conducente di passare da una modalità all’altra, di configurare le impostazioni, di eseguire ricerche per ordine alfabetico – di contatti o tracce musicali, per esempio – così come di selezionare le informazioni preferite da visualizzare sulla DII del pannello strumenti. La razza sinistra del volante integra inoltre i comandi del telefono Bluetooth®3 HandsFreeLink®. La combinazione dei comandi al volante e del display DII disposta lungo la linea di visuale frontale del conducente contribuisce a minimizzare le distrazioni alla guida.

Un secondo comando a pollice sulla razza destra del volante permette di configurare il controllo predittivo della velocità di crociera e il sistema di mantenimento della corsia.

La nuova Civic vanta un refrigerante con un GWP (potenziale di riscaldamento globale) nettamente inferiore. Su alcuni allestimenti è inoltre presente un sistema di riscaldamento a tre stadi per i sedili anteriori e quelli posteriori.

La nuova Civic offre il sistema Brake Hold durante le fermate temporanee – per esempio, al semaforo o agli incroci trafficati – come pure un pulsante di avvio, un’apertura senza chiave e uno specchietto retrovisore auto-oscurante.

6. Honda CONNECT di nuova generazione offre soluzioni di connessione più intuitive

  • Il nuovo display IPS Advanced Touch a sette pollici
  • Integrazione smartphone completa con Apple CarPlay® e Android Auto
  • Tra le app integrate, vi sono mappe, messaggistica, musica e altro

La nuova Civic offre il sistema di Infotainment e connettività Honda CONNECT di seconda generazione dotato di un funzionamento più intuitivo e di un’integrazione smartphone totale attraverso le app Apple CarPlay® e Android Auto.

Le prestazioni, la stabilità e la velocità del nuovo sistema Honda Connect sono offerte dal processore Nvidia Tegra 3 quad-core ad alte prestazioni, appositamente sviluppato per il multitasking estremo, una navigazione web altamente fluida, una grafica straordinaria e una buona reattività agli input. Consente inoltre al display di visualizzare testi e grafica in modo nitido, luminoso e preciso sul touch-screen TFT-LCD a sette pollici della console centrale.

L’introduzione, per la prima volta, di Apple CarPlay e Android Auto offre agli occupanti l’opportunità di integrare senza discontinuità Honda Connect con i due principali sistemi operativi per la telefonia mobile.

L’integrazione di Apple CarPlay significa che Honda CONNECT è ora in grado di coniugare l’esperienza di guida con la funzionalità iPhone, trasferendo l’interfaccia di quest’ultimo sul display integrato della nuova Civic. I conducenti possono ora accedere alle istruzioni di navigazione, effettuare chiamate, inviare e ricevere messaggi e ascoltare musica dallo schermo touch o attraverso i comandi vocali di Apple Siri. Le app supportate da CarPlay comprendono telefono, messaggi, mappe, musica e altri software di terzi compatibili, ove specificato. CarPlay è compatibile con iOS 8.4 o versioni successive e con iPhone 5 o versioni successive.

Android Auto è stato progettato per offrire ai conducenti un modo semplice e intuitivo di utilizzare gli smartphone Android attraverso le interfacce touch e voce, minimizzando il potenziale di distrazione. Android Auto è compatibile con Android 5.0 e versioni successive, e le funzioni supportate includono Google Maps, Google Now, messaggistica, musica e numerose altre app in base al mercato.

Il display touchscreen a sette pollici di Honda Connect vanta la tecnologia IPS (In-Place-Switching). L’IPS permette di raggiungere una qualità di immagine e rapporti di contrasto superiori capaci di offrire una visualizzazione dei colori più accurata, oltre ad angoli più ampi rispetto agli schermi LCD convenzionali – fino a 178 gradi – garantendo a conducente e passeggeri la possibilità di leggere lo schermo senza doversi scomodare avvicinandosi.

Per la prima volta, Honda Connect permette inoltre di gestire le impostazioni di controllo del climatizzatore, riducendo al minimo così il numero di pulsanti all’interno della console centrale, che è quindi più semplice e pulita.

Honda Connect offre un accesso veloce ai servizi Internet come la navigazione in rete, le informazioni sul traffico e sul meteo in tempo reale, i notiziari, i social network e le stazioni musicali Internet. È inoltre fornito con alcune App pre-installate, mentre altre sono disponibili per il download dal Centro App Honda in modo da consentire ai clienti di personalizzare la propria esperienza di connettività. L’App pre-installata “Aha” consente un comodissimo accesso a migliaia di stazioni radio – da quelle musicali a quelle dedicate all’informazione – a podcast e audiolibri così come agli aggiornamenti sui social network e ai servizi locali.

Lo schermo touch visualizza le informazioni sul veicolo – come le informazioni di viaggio e il consumo di carburante – e le immagini dalla videocamera posteriore di parcheggio.

Honda CONNECT può essere dotato del sistema di navigazione satellitare Garmin opzionale, oltre a mappe precaricate, immagini reali di incroci, indicatore di corsia, ecoRoute e funzioni per evitare il traffico in tempo reale e per visualizzare edifici e terreni in 3D. L’aggiornamento delle mappe è gratuito per cinque anni, un vantaggio esclusivo Honda.

Le opzioni disponibili per la configurazione audio variano a seconda degli allestimenti tra un sistema a otto altoparlanti a 180-watt e un sistema premium ad alte prestazioni con un numero di altoparlanti pari a 10 (su Sedan) o 11 (su Berlina) e fino a 465-watt di potenza in uscita.

7. Il sistema Honda SENSING disponibile di serie sull’intera gamma rende la nuova Civic una delle auto più sicure della categoria

  • Civic è ora ancora più sicura grazie alla nuova struttura della carrozzeria ed alle migliori tecnologie di sicurezza
  • Più rigida, più resistente e con una ridotta intrusione nell’abitacolo in caso di collisione
  • Honda SENSING è un pacchetto completo di dotazioni di sicurezza attiva

La nuova Civic è stata progettata per offrire prestazioni di sicurezza ai massimi livelli. Il successo del team di sviluppo è garantito dal corpo vettura provvisto di una rigidità ai vertici della categoria, di concerto con una gamma completa di tecnologie per la sicurezza attiva. Questi sistemi hanno permesso alla nuova Civic – testata con le specifiche del motore TURBO VTEC da 1.0 litri – di conquistare il più alto punteggio in occasione degli ultimi test Euro NCAP (pubblicati a novembre 2017). Il nuovo 1.6

i-DTEC condivide gli stessi sistemi di sicurezza.

Seguendo la filosofia Honda “Sicurezza per tutti”, tutti gli allestimenti della nuova Civic saranno provvisti di uguali sistemi di sicurezza attiva e passiva.

La piattaforma eccezionalmente rigida e solida (v. sezione 2) getta le basi per prestazioni straordinarie in termini di sicurezza, grazie al Concept “Sicurezza anticollisione da tutte le direzioni”. Il design della piattaforma integra l’esclusivo design della carrozzeria di nuova generazione ACE™ (Advanced Compatibility Engineering), che impiega una rete di elementi strutturali connessi per distribuire l’energia della collisione in modo più uniforme. Il design strutturale contribuisce a ridurre le forze trasferite alla cella del passeggero in caso di impatto, offrendo una resistenza allo schiacciamento frontale, laterale e posteriore di livello superiore.

Sui nuovi modelli questa struttura prevede inoltre la “tecnologia crash-stroke”, che si avvale di un design a cerniera sul telaio frontale che spinge il motore verso il basso e all’indietro in caso di collisione. Ciò permette di aggiungere 80 mm di corsa di assorbimento dell’energia all’anteriore e contribuisce a ridurre al minimo le intrusioni nell’abitacolo in caso di collisione.

I sei airbag – dotati delle tecnologie i-SRS Airbag e i-Side Airbag – contribuiscono a proteggere gli occupanti in caso di collisione.

Le funzioni di sicurezza passiva sulla nuova Civic sono completate dal pacchetto di tecnologie per la sicurezza attiva Honda SENSING e la guida assistita, che – in anteprima per Honda – è installato di serie su tutti gli allestimenti. Honda SENSING è uno dei sistemi di tecnologie di sicurezza attiva più completi della sua categoria. Si avvale di una combinazione di informazioni radar e video, nonché di una serie di sensori high-tech capaci di allertare e assistere il conducente in situazioni potenzialmente pericolose.

Il sistema Honda SENSING di tecnologie di sicurezza attiva comprende:

  • Frenata a riduzione di impatto: contribuisce ad arrestare l’automobile in caso rilevi l’impossibilità di evitare la collisione con il veicolo frontale. Si attiva un allarme acustico e, se necessario, viene applicata pressione sul freno
  • Segnalazione collisione anteriore: effettua una scansione frontale della strada allo scopo di allertare il conducente di potenziali collisioni inviando segnali visivi e acustici per informarlo di intervenire e quindi evitare una collisione
  • Segnalazione del cambio di corsia involontario: rileverà l’eventuale fuoriuscita dell’automobile dalla corsia di marcia senza aver azionato l’indicatore di direzione allertando il conducente di correggere la direzione
  • Segnalazione dell’abbandono della corsia di marcia: si avvale dei dati raccolti dalla telecamera montata sul parabrezza per stabilire se l’auto fuoriesce dalla corsia di marcia. Si avvale inoltre del sistema EPS (servosterzo elettrico) per applicare lievi correzioni e quindi mantenere il veicolo in carreggiata; in certe situazioni, può inoltre applicare una forza frenante. Il sistema si spegne quando rileva che il conducente ha ripreso il controllo
  • Mantenimento della corsia: contribuisce a mantenere l’auto al centro della corsia di marcia rilevando la segnaletica orizzontale attraverso una camera monoculare e applicando lievi correzioni al fine di mantenere il veicolo all’interno delle strisce bianche
  • Controllo della velocità di crociera: permette al conducente di impostare la velocità desiderata e di mantenere la distanza dal veicolo che si trova di fronte, consentendo l’uso del controllo della velocità di crociera in condizioni di traffico leggero a velocità variabile
  • Riconoscimento dei segnali stradali: rileva e automaticamente riconosce i segnali stradali visualizzandoli sul display del pannello strumenti
  • Assistenza intelligente della velocità: si coniuga con il limite di velocità automatico impostato dal conducente attraverso il sistema TSR al fine di regolare automaticamente la velocità del veicolo a quella indicata dall’ultimo segnale stradale rilevato
  • Controllo predittivo della velocità di crociera: una tecnologia all’avanguardia lanciata con Honda CR-V nel 2015 che prevede e automaticamente reagisce in presenza di veicoli che “tagliano la strada” sulle autostrade a più corsie. Si avvale di una camera e di un radar per percepire la posizione di altri veicoli sulla strada e applica un algoritmo allo scopo di prevedere con quale probabilità i veicoli in marcia sulle altre corsie “taglino la strada”. Ciò permette alla nuova Civic di regolare automaticamente la velocità prima che gli altri veicoli taglino la strada, per un viaggio comodo e sicuro

Tra le ulteriori tecnologie di sicurezza di cui è provvista la nuova Civic, vi sono:

  • Sistema di informazione sui veicoli nell’angolo cieco: si avvale di una tecnologia radar capace di rilevare automaticamente i veicoli presenti nell’angolo cieco del conducente allertandolo attraverso un simbolo visualizzato sullo specchietto posteriore
  • Sistema di monitoraggio del traffico in avvicinamento: sfrutta i sensori radar laterali e posteriori per avvisare il conducente di veicoli in arrivo mentre procede in retromarcia
  • Lo specchietto retrovisore multiangolo, che offre al conducente tutte le opzioni necessarie a una visibilità completa per effettuare manovre di retromarcia in completa serenità: una visuale normale a 130 gradi, una visuale ampia a 180 gradi e una visuale dall’alto al basso

Di serie, vi sono inoltre il sistema VSA® (controllo della stabilità del veicolo) con controllo di trazione, che migliora la capacità di controllo del veicolo in accelerazione, in frenata e in curva, e il sistema TPMS (Sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici).

8. Honda of the UK Manufacturing (HUM): il centro di produzione della nuova Civic berlina e del motore 1.6 i-DTEC

  • La nuova Civic berlina sarà costruita in Europa ed esportata in tutto il mondo
  • Anche il nuovo motore 1.6 i-DTEC sarà prodotto in Europa presso lo stabilimento HUM
  • Un investimento da € 270 milioni in nuove tecnologie e procedure di produzione
  • Lo stabilimento Honda con sede a Swindon, nel Regno Unito, continua a svolgere un ruolo chiave nella produzione di Civic

La famiglia Civic di decima generazione è frutto del programma di sviluppo globale più grande mai realizzato da Honda per un singolo modello. Questa auto è stata progettata per superare standard e aspettative europei, e per soddisfare quindi i bisogni di tutte le regioni in cui la nuova Civic è venduta.

Civic è un modello importante per Honda in Europa e rappresenta un fattore trainante per le forti vendite e la tradizione produttiva della Casa nella regione. Per molti clienti europei, Civic si identifica con il marchio Honda. La nuova Civic berlina continua la propria tradizione e rivestirà un ruolo fondamentale nel soddisfare le aspirazioni di vendita Honda nel mercato europeo.

Honda of the UK Manufacturing (HUM), stabilimento di produzione europeo della Casa, è il centro di produzione internazionale della decima generazione di Civic berlina. Honda ha effettuato investimenti per € 270 milioni in nuove tecnologie e procedure di produzione per prepararsi alla costruzione del nuovo modello esportato in tutto il mondo, incluso il mercato americano. L’investimento fa parte di un progetto a lungo termine per l’impianto europeo nell’operatività globale di Honda.

Lo stabilimento HUM produsse il primo motore nel 1989 e la prima auto nel 1992. A oggi, si compone di due impianti automobilistici e di una struttura per la produzione dei motori. Altre aree del sito sono dedicate a un circuito di prova e a cabine di prova dinamica e statica, oltre a ospitare funzioni amministrative e di approvvigionamento.

Vernice di prima qualità

Al fine di garantire che la qualità della vernice sia adeguata all’elevata qualità del design degli esterni, Honda ha investito in nuove strutture presso lo stabilimento britannico HUM. La qualità della finitura è ai vertici della categoria grazie al maggiore spessore della vernice e al nuovo tipo di applicazione del rivestimento. La combinazione di queste due migliorie offre una lucentezza di qualità ed una migliore profondità. Queste modifiche hanno permesso alla nuova Civic di raggiungere livelli di qualità e finitura della vernice prossimi a quelli raggiunti da Honda con il marchio premium Acura.

Scegliendo HUM quale stabilimento di produzione internazionale per la nuova Civic berlina, Honda ha dimostrato l’impegno assunto a lungo termine in termini di produzione nel Regno Unito e in Europa.

9. Specifiche tecniche

  • I dati tecnici sono preliminari e soggetti a modifica
  • I valori correlati al consumo di carburante e alle emissioni di anidride carbonica sono soggette a omologazione finale

Corpo vettura e telaio

Berlina a cinque porte e cinque posti o sedan a quattro porte con carrozzeria a costruzione unitaria. Motore diesel con cambio manuale a sei velocità e trazione anteriore

Motore

i-DTEC da 1.6 litri

Diesel a quattro cilindri

6MT
Tipo 4 valvole per cilindro
Rapporto alesaggio/corsa 76mm x 88mm
Rapporto di compressione 16:1
Potenza 120 CV (88 kW) a 4.000 giri/min.
Coppia 300 Nm a 2.000 giri/min.

Cambio

i-DTEC da 1.6 litri
Manuale 6MT 6 avanti + retromarcia

Rapporti di trasmissione

i-DTEC da 1.6 litri 6MT
1a 3,642
2a 1,884
3a 1,179
4a 0,869
5a 0,705
6a 0,592
Retromarcia 3,673
Trasmissione finale 3,571

Sospensioni e ammortizzatori

Berlina Sedan
Anteriore MacPherson Strut MacPherson Strut
Posteriore Multi-Link

controllo ammortizzatori adattivo (su alcuni modelli)

Multi-Link

Freni

Berlina Sedan
Anteriore Disco forato da 293 mm Disco forato da 282 mm
Posteriore Disco solido da 282 mm Disco solido da 260 mm

Cerchi e pneumatici

Berlina Sedan
Dimensioni dei cerchi Pneumatici anteriori Pneumatici posteriori Pneumatici anteriori Pneumatici posteriori
x 16-pollici 215/55 R16 215/55 R16 215/55 R16 215/55 R16
x 17-pollici 235/45 R17 235/45 R17 215/50 R17 215/50 R17

Sterzo

Motore i-DTEC da 1.6 litri
Tipo Pignone e cremagliera a rapporto variabile
Giri sterzo

(da fine corsa a fine corsa)

2,2
Raggio di sterzata

(ruote)

10,6 metri
Raggio di sterzata (al corpo) 11,3 metri

Dimensioni (mm)

Esterno Berlina (mm) Sedan (mm)
Lunghezza totale 4.518 4.648
Larghezza totale 1.799 1.799
Larghezza totale (inclusi gli specchietti retrovisori laterali) 2.076 2.076
Altezza totale 1.434 1.416
Passo 2.697 2.697
Assale (anteriore) 1.547 1.547
Assale (posteriore) 1.575 1.575

Capacità (litri)

Tipo carrozzeria e specifiche allestimento Berlina (litri) Sedan (litri)
Bagagli (metodo VDA; sedili sollevati, finestrino) 478 519
Bagagli (metodo VDA; sedili abbattuti, tetto) 1245
Capacità bagagliaio (ove presente; incluso nelle misure di cui sopra) 64
Capacità del serbatoio 46 46

Peso (kg)

Cambio 6MT
Tipo di carrozzeria Berlina Sedan
Peso a vuoto in ordine di marcia (kg) 1.287-1.301 1.314-1.366
Peso max ammissibile (kg) 1.710 1.800

Prestazioni e consumo di carburante per i-DTEC da 1.6 litri

Cambio Berlina Sedan
Velocità massima (km/h) 201 201
0-100 km/h (secondi) 9,8 n/a
Consumo di carburante urbano (l/100 km) test NEDC 3,6 3,5
Consumo di carburante extraurbano (l/100 km) test NEDC 3,4 3,4
Consumo di carburante combinato (l/100 km) test NEDC 3,5 3,4
Emissioni combinate di anidride carbonica (g/km) 93 91

Upgraded diesel engine joins Honda Civic line-upUpgraded diesel engine joins Honda Civic line-upUpgraded diesel engine joins Honda Civic line-upUpgraded diesel engine joins Honda Civic line-upUpgraded diesel engine joins Honda Civic line-upUpgraded diesel engine joins Honda Civic line-up2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC DieselCivic 1.6 diesel i-DTEC2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC Diesel2018 Civic i-DTEC DieselCivic 1.6 diesel i-DTEC

Annunci