#Honda #Jazz RS restyling 2018   27 comments

Honda Jazz RS restyling 2018

Debutta sul mercato Tailandese la Fit restyling 2018 (che là si chiama Jazz come da noi in Europa) e la versione di lancio è l’allestimento sportivo RS che monta il 1.5-litri-VTEC da 86 kW (117 CV) a 6.000 giri con 146 Nm di coppia a 4.700. Su questo modello è disponibile sia il cambio meccanico, sia l’automatico CVT con i paddle al volante.

 

Annunci

Pubblicato 18 maggio 2017 da Dr. Pianale in Honda, Jazz

Taggato con , , ,

27 risposte a “#Honda #Jazz RS restyling 2018

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. …qualche buonanima mi sa dire in Malesia, in Thailandia o in India a quanto ammontano i contributi governativi per i veicoli ibridi al punto da giustificare in quei paesi la distribuzione della Jazz in versione hybrid ?
    Vediamo un po’ cosa e quanto chiedere a Delrio e Padoan per persuadere Honda…qb
    Grasssie 🙂

    Mi piace

  2. Mah…chiamarla RS e denominarla versione sportiva con 117 cavalli mi sembra un pò esagerato….il 1.0 turbo della Civic ha 129 cavalli perciò meglio di questo.
    La mia vecchia 1.4 ne ha 100 di cavalli, se avessero fatto un motore con 150 cv allora avrebbero potuto chiamarla RS, ma forse su Jazz è un pò troppo esagerato….

    Mi piace

    • È chiaramente un allestimento più estetico che di sostanza.
      Io continuo a pensare che un “furgoncino” come la Jazz andrebbe affiancata da una vera berlina, con le sue relative e giustificate versioni sportive. Sugli altri mercati il segmento B di Honda sono la City e la Fit/Jazz

      Mi piace

  3. Una Grace nel segmento B ci starebbe…anche se con poche vendite sarebbe sempre meglio di niente per aumentare le percentuali in Europa.
    http://www.honda.co.jp/GRACE/

    Mi piace

    • Io ho le mie idee, ma oggi in Europa venderebbe di più una Grace/City 2 volumi, che la Jazz. I MV del segmento B sono praticamente estinti, tutte le Case ormai offrono berlina + SUV

      Mi piace

    • Grace la venderebbero nei paesi dell’est e nel sud italia, unici posti ove ancora le berline 3 volumi combinino qualcosa.
      Per conto mio, ma perchè piace a me e non perchè abbia speranze di vendita, mi piacerebbe vedere le Jade http://www.honda.co.jp/JADE/ .
      Per il resto, più che portare il WRW (che così alta sulle sue ruotine mi ricorda la pessima Ecosport), bisognerebbe giocarsela sul cavallo buono, ovvero aumentare l’offerta di HR-V, che è già richiesto di suo.

      Liked by 1 persona

  4. Mah! Honda Grace più gradita qui da noi?
    A mio parere non credo proprio…da noi piuttosto la WR-V, con qualche ritocco al posteriore e gomme a spalla larga.
    …anche se le auto MPV avran comunque e sempre un sufficiente seguito! …quanto vorrei la Jazz hybrid :,-(

    Liked by 1 persona

  5. Se fosse venduta in America e tutta europa di sicuro la Grace avrebbe più successo come numeri che la Jazz, ormai e purtroppo i numeri dei mv come diceva pianale non esistono quasi più, Toyota Verso S o Subaru Trezia hanno fatto un uscita ingloriosa (forse tornerà la Nissan Note con il nuovo ibrido) e ormai e purtroppo la gente non apprezza più questo tipo di macchine, preferiscono Fiat Multipla o 500L e X o Suv per la città totalmente inutili. La Honda se vorrà uscire dal limbo dovrà produrre più macchine per i vari segmenti (come fà già da molto in altri paesi) e dovrà dare l’ibrido come opzione su tutte le sue macchine.
    Fine anno/inizio anno nuovo voglio cambiare macchina e allora si saprà se il restyling di Jazz in uscita a fine giugno in Giappone quà da noi sarà anche ibrido o no, se Honda continua la sua filosofia di non esportarlo passo alla nuova Toyota Auris che dovrebbe essere presentata a Ginevra a Settembre con nuovo pianale TNGA e relativo motore della Prius 4/ C-HR che in concessionaria arriverà proprio per il periodo che ho scritto prima.

    Liked by 1 persona

  6. Mah….
    io resto convinto che se Fiat (con Idea e..Musa), Citroen (con C3 Picasso), Mercedes (con classe A), Renault (con Modus) con numeri non strarosferici ma di tutto rispetto…così come le non trascurabili Ford (con Fusion e B-Max), Nissan (con Note), Toyota (con Verso)…
    …insomma se non fosse stata una SCELTA voluta dalle case, una DECISIONE consapevole di imporre un gusto stilistico spropositato e inutile (lo stile SUV in Europa: e non so ancora bene le ragione profonda poi, fatta salva la perenne ricerca ad americanizzare i nostri SUPERIORI gusti europei)…insomma il declino delle MPV medie e medio-piccole é stata una decisione delle case automobilistiche: sono loro che ad un certo punto han scelto di NON investire più tecnicamente e stilisticamente in quella tipologia d’auto…e quando smetti di investire la morte é certa!

    Liked by 1 persona

    • Dissento. Suv e minivan hanno convissuto, ed i secondi hanno perso. Chiaramente, al rinnovo generazionale, le case producono quel che la gente chiede e compra… Vedi renault che dismette Modus e fa il botto con Captur..

      Liked by 1 persona

      • Concordo in toto! Certo, se poi si riuscisse a mantenere in gamma tutte e tre le tipologie come fa Nissan con Micra+Juke+Note sarebbe la perfezione, ma di fatto è come dici tu.

        Mi piace

      • In realtà Note qui in EU ha i mesi contati, dubito che la rivedremo. Ci hanno provato, anche perchè la stessa carrozzeria è comunque fatta per gli USA, ma gli è andata male… Gli conviene a mille investire i soldi della Note su Juke o similari.

        Mi piace

    • Pavi non è proprio come dici tu…in Giappone gli stessi modelli morti da noi, continuano a venderli e vanno bene e continuano pure a riscuotere successo in madrepatria.
      Purtroppo gli Italiani ed europei, o vogliono berline classiche (ormai la nausea a vederle tutte uguali mi viene spontanea) o si sono incentrati sui Suv che anche quelli a poco a poco stanno diventando tutti identici, scoppiazzature sempre delle stesse linee…ma a noi piace così!
      Per non parlare dei motori arcaici che vi sono sotto il cofano…fanno pagare oltre 20k dei modelli che ne dovrebbero costare massimo 12 con le architetture che hanno.
      Vecchi pianali, vecchi motori e vecchie linee, poi ci si stupisce perché da noi non si rinnova mai niente, la gente vuole questo, punto, seguono la massa, o la marca o lo stile (con restyling sempre del solo paraurti e fanali) ma che bastano a fare migliaia di vendite.
      A dirne una Audi con la serie A4/5/6 sono sempre da anni con le stesse forme, cosi come Wolkswagen Golf e Polo, veramente mi viene veramente la nausea a forza di vederle da anni e anni sempre uguali…però è così e continuano a vendere e andare bene…
      L’altro giorno vedendo una prova di una Civic leggevo il commento di uno che diceva: “peccato non ci sia il motore diesel”…questo dice tutto e forse di più!

      Mi piace

      • Sono contento di non essere un Pecorone come il 95% degli europei/italiani… Sarò una Pecora nera con una Civic che “purtroppo non sarà DISEL 😀 😀 😀 e che avrà una linea strana, non essendo una solita tedesca” 😀

        Mi piace

      • A me la nausea viene a veder macchine che non mi piacciono, non macchine simili a quelle che sostituiscono fatte così seguendo la filosofia del “squadra che vince non si cambia”.

        Mi piace

        • Spero non ti piaccia vedere le stesse linee per decine di anni…perchè quelle che ho detto lo fanno e, sinceramente, se non si rinnova una linea solo perché “piace” un minimo di progresso non si avrà mai, figurarsi sotto il cofano.
          Cambiare fanaleria e multimedia a mio avviso equivale a cambiare un macchina per sfizio come un cellulare, se proprio devo farlo lo faccio dopo anni e anni di onorata carriera della macchina, anche perché per avere poco di più uno (come me) preferisce non spendere.

          Mi piace

        • Il fatto è che essendo leader del mercato non possono cambiare radicalmente, rischierebbero seriamente che la clientela che prende Golf da generazioni non li segua più, e per questo la nuova generazione di ogni loro modello di successo, ovvero Golf, Passat, A3, A4, A6, adesso Polo, Tiguan e Q5, mostrino dei segni di continuità con i modelli che sostituiscono. Il che fa sì che una Golf 7 sia simile alla Golf 6, ma non che Golf 4 sia simile a Golf 7, pur rimanendo indiscutibilmente caratterizzata come VW e come Golf. Fan benissimo a seguire questo schema, ci mancherebbe, solo chi si ritrova con un modello che ha floppato cambia radicalmente strada. Sotto il cofano delle VW il progresso c’è, fidati che non è solo Honda a far R&D…

          Mi piace

          • Questa volta ti quoto, non va confusa una notevole dose di “squadra che vince non si cambia” con lo sviluppo tecnico che c è e non è poco. Tanto per cominciare il gruppo VW ha le sue belle ibride dal segmento C in su e le vende, a differenza di chi le ha ma se le tiene.
            Io la Golf GTE l ho provata e va veramente bene e tanto, se non avessi le mie “fisse” anti-VW e anti-Audi me la sarei anche comprata.

            Mi piace

            • Non sono tanto d’accordo, la GTE va solo perchè è una plug-in, come ibrida è assai poco efficiente, il difficile è fare una ibrida efficiente senza le grosse batterie che nascondono i limiti, nessun europeo è pronto, c’è qualcosa sugli EV, ma gli ibridi sono primitivi, dal punto di vista dei risultati come ibridi puri, che è la cosa difficile da fare.

              Mi piace

  7. Concordo Maurizio, è quello che continuo a dire, guardate la Golf sempre uguale, solo un po’ più grande negli anni e combio di piccoli dettagli.
    Tutti in fila in divisa😝😝😫

    Mi piace

  8. Hai detto poco 👍😀

    Mi piace

  9. Maurizio per quanto riguarda la tecnologia si fa prima a far alzare i limiti e non spendere i soldi per la ricerca , solo per questo è un buon motivo per non comprarle!!!
    Punti di vista

    Mi piace

  10. mah.. come linea non mi piace, la precedente invece moltissimo, facendomi piacere addirittura la tipologia di mini monovolume..

    Mi piace

  11. Un bell’articolo sulla Jazz Hybrid (tradotto con Google dall’inglese)

    http://www.themalaymailonline.com/drive/article/2017-honda-jazz-hybrid-a-paradigm-shift-in-honda-hybrid-technology

    2017 Honda Jazz Hybrid: un cambiamento di paradigma nella tecnologia ibrida di Honda

    La nuova linea di Honda Jazz 2017, lanciata di recente, include una variante ibrida: non è solo un ordinario Honda Jazz equipaggiato con un motore elettrico e una batteria, ma ha meccanismi completamente nuovi. Il Jazz invece dispone di un motore DOHC i-VTEC del ciclo Atkinson, che sviluppa 110PS a 6000 giri / min e ha una coppia massima di 134Nm a 5000 rpm.

    Accoppiato al motore elettrico dal sistema ibrido, l’uscita combinata è di 137 CV e 170 Nm di coppia. Come confronto, lo standard Honda Jazz, che condivide lo stesso motore da 1,5 litri con la città Honda, ha una potenza di 120 CV e una coppia di 145 Nm.

    In una speciale sessione di pre-lancio con il grande progetto leader (LPL) responsabile dello sviluppo del nuovo Honda Jazz, ci hanno dato le informazioni di cui sopra e un breve sulle nuove tecnologie che rendono il nuovo ibrido Jazz molto più avanzato del Uno che sostituisce.

    La capacità del motore nell’ibrido Jazz è stata aggiornata a 1,5 litri dal prezioso ibrido Jazz e ha la stessa capacità del motore del Jazz corrente (non ibrido). Tuttavia, come detto sopra, l’output totale è superiore al Jazz standard. Riconosciamo inoltre che il motore di base per il vecchio ibrido Jazz aveva una potenza combinata di 102 PS e 167 Nm di coppia. Dal punto di vista dell’uscita di potenza, il nuovo Jazz Hybrid è un enorme miglioramento rispetto al modello precedente.

    Il motore del sistema ibrido nel nuovo Jazz Hybrid offre ora 22kW di potenza, rispetto al 10kW del modello in uscita, salto di oltre il 100%. Nonostante un motore di capacità maggiore, il nuovo ibrido Jazz è ancora più efficiente dal consumo di carburante, con un consumo nominale di soli 4,0 litri per 100 chilometri.

    Tuttavia, questo non significa che il nuovo motore ibrido sia di dimensioni doppie – il miglioramento del potere arriva più dalle nuove tecnologie – l’aumento reale della dimensione del motore è di soli 13 mm di spessore da spessore 64 mm a 77 mm e il peso del motore è Aumentato di soli 2kg da 14kg a 16kg. Secondo il Honda Jazz LPL, il motore utilizza magneti privi di Dysprosium, quindi è più ecologico.

    Il sistema di tensione ibrida è ora sostanzialmente più elevato, a 173V rispetto al sistema 100V del modello in uscita. La batteria è ora litio, più compatta e ha una capacità superiore (1,5 volte superiore) rispetto al sistema di batteria Ni-MH del modello in uscita.

    In termini di trasmissione, mentre il Jazz standard a benzina gestisce un CVT (Continuously Variable Transmission), l’ibrido Jazz è dotato di una trasmissione diretta a frizione (DCT) che fornisce una risposta di guida molto migliore – in breve, la “fascia di gomma” L’effetto è andato. Quando è stato chiesto l’affidabilità del DCT, la risposta di LPL è stata che il nuovo Jazz Hybrid ha subito diversi test di migliaia di chilometri in un periodo prolungato in Malesia utilizzando il corpo del Jazz in uscita e alcune impostazioni sono state modificate per soddisfare le nostre condizioni.

    I miglioramenti includono rapporti di marcia più brevi per ridurre il carico, soprattutto nelle marce più basse. Un altro fattore che forse aiuta è che il DCT non si disinseri durante la frenata e la frenata fino a quando il veicolo è quasi interrotto, questo minimizza l’usura della frizione prematura, ma il vero scopo è quello di consentire la rigenerazione dell’energia durante la frenata e la frenata.

    La rigenerazione dell’energia inoltre aiuta a ritardare la velocità del veicolo in quanto applica un certo carico sul treno di azionamento. Nei treni di trasmissione convenzionali che non hanno la rigenerazione dell’energia, il DCT si disattiva normalmente durante la frenata e in alcune vetture la trasmissione si disattiva anche dopo l’allontanamento, quest’ultimo noto come “funzione di rotazione” come misura di risparmio energetico.

    Il DCT dispone anche di un pulsante di modalità “S” situato convenientemente accanto alla leva del cambio – l’attivazione di questa modalità è semplicemente spingendo verso il basso il pulsante modalità – questo modifica il comportamento della trasmissione per consentire al motore di aumentare di velocità prima di cambiare, fornendo Una risposta sportiva più sportiva.

    Per aiutare il conducente a controllare la sua guida, Honda Jazz Hybrid dispone di un display multi-informazioni che può indicare la prestazione di guida in termini di flusso di energia – vale a dire se il sistema sta caricando o scaricando corrente, la storia del consumo di carburante, Il consumo, il consumo di carburante corrente, la portata coperta, il motore RPM (digitale) e un display Eco che vi informa di come stai guidando, eco-saggio. Questo display è anche personalizzabile alle preferenze individuali.

    Il Jazz Hybridis è di circa 60 chilogrammi più pesante del Jazz standard e, sebbene si tratta del peso di una persona di medie dimensioni (asiatiche), gli ingegneri della Honda non lo hanno lasciato riposare: la distribuzione del peso complessiva era stata sconvolta, a loro parere, E gli ingegneri hanno ri-accordato la sospensione per assicurare che il Jazz Hybrid gestisce altrettanto bene.

    Nell’area dei comodità creature, in particolare la climatizzazione, il nuovo Jazz Hybrid ha ora un compressore elettrico, permettendo alla batteria del sistema ibrido di continuare a alimentare il sistema di climatizzazione anche se il sistema di avviamento è attivato (Quando l’automobile è stazionaria con il motore spento).

    Per rievocare le cose, il nuovo Honda Jazz Hybrid del 2017 è un cambiamento paradigmatico del modello uscente: è un mondo intero, vale sicuramente la pena di dare uno sguardo serio.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: