La nuova Honda CR-V V non arriverà in Europa prima della fine del 2017

Chi segue questo blog da fin dal 2014 o 2015 avrà una sensazione di “deja vu” e penserà sicuramente che gli errori ed esperienze negative del passato non insegnano nulla ai soliti noti che vengono stipendiati da Honda per fare previsioni e analisi corrette. I ritardi e i problemi, facilmente prevedibili, che ci furono per il lancio della HR-V prodotta solo in Messico per tutti il mercato nordamericano e europeo, si stanno già replicando per nuova CR-V che sarà prodotta per noi occidentali sono in Canada.

La nuova CR-V V è stata presentata lo scorso ottobre e sta andando in vendita nei saloni nordamericani in questi giorni. E per noi Europei che doveva arrivare a primavera 2017?

Secondo Autocar UK la domanda americana della CR-V è “maggiore del previsto” (virgolettato testuale, ma come le fanno le previsioni in Honda? Tirano i dadi?) quindi lo stabilimento canadese di Alliston, che è l’unico per nord america e Europa dato lo stop alla produzione di CR-V a Swindon, lavorerà a pieno regime solo per soddisfare i clienti di USA e Canada, e da noi in Europa non arriverà prima della fine del 2017, inizio 2018. Più di un anno di ritardo dal lancio del modello.

Unica piccola consolazione per noi da questa parte dell’atlantico è che per quella data la CR-V potrà montare da subito al lancio il 1.6 diesel aggiornato che al momento non è disponibile per la Civic e che arriverà nel corso 2017.