Dalla Spagna: la nuova McLaren-Honda è veloce, ma non altrettanto affidabile

Interessanti indiscrezioni sulla nuova MP4-31 da parte del quotidiano Marca

MP4

Il quotidiano spangolo Marca ha rivelato alcuni particolari dei quali sarebbe venuto a conoscenza relativi alla McLaren Mp4-31. La nuova monoposto di Woking motorizzata Honda sarebbe molto più veloce della MP4-30, ma a quanto pare già al banco sono emersi seri problemi di affidabilità, causati dal nuovo turbocompressore del motore nipponico.

A quanto pare, sotto gli occhi attenti di un Fernando Alonso molto presente in factory durante l’inverno, la McLaren-Honda avrebbe migliorato non poco le sue performance velocistiche. I riscontri a vettura ormai assemblata sarebbero molto incoraggianti: la power unit Honda ha migliorato in modo significativo la propria cavalleria, grazie ad un turbocompressore più grande e al rinnovato sistema ibrido MGU-H. I nipponici hanno insomma modificato in parte l’architettura del loro propulsore, proprio per ricavare maggior potenza dall’unità. Nelle prove al banco il motore ha dimostrato di essere molto più performante rispetto alla versione 2015.

Però, si legge sempre su Marca, non è tutto oro quel che luccica. Secondo le indiscrezioni, definite come confidenziali, raccolte dal popolare quotidiano spagnolo, la nuova McLaren MP4-31 soffrirebbe di seri problemi di affidabilità. La PU sebbene più potente, si romperebbe spesso, a causa del surriscaldamento del nuovo turbo. Ci sarebbero problemi di calore e anche di fastidiose vibrazioni. Sotto accusa, pare, anche l’insistenza della McLaren nel ripresentare una vettura “size zero”, ovvero una monoposto molto affilata e rastremata nella parte posteriore, concetto aerodinamicamente valido – e d’altronde il progettista Prodromou è di scuola Newey – ma secondo alcuni controproducente dal punto di vista delle esigenze di raffreddamento del motore.

(via: f1grandprix.motorionline.com )

MP4